Vado a fare shopping on line! di Pier Luca Toselli*

26 luglio 2016

Alzi la mano chi di voi non ha mai effettuato un acquisto “on line”, …… bene … vedo che tutti almeno una volta lo avete fatto (attenzione pensateci bene… dico a quelli che hanno alzato la mano, perché magari non lo ricordate, ma se ci pensate bene un acquisto in internet l’avete fatto anche voi!). In ogni caso che lo abbiate fatto o no, sappiate che ormai sono tantissimi quelli che effettuano acquisti tramite internet. Non è questo il contesto per andare ad analizzare il perché in pochi anni il cd. “Commercio on line” abbia avuto una così forte crescita ed espansione, guardando a me posso dire, che se è vero che ne sono diventato un buon “cliente”, è per i seguenti motivi che vi elenco senza pretendere che li facciate vostri e sicuro che voi ne avrete altri da proporre:

è comodo…. Su questo spero di non essere smentito, ma quando tua figlia ti chiede quel particolare tipo si scarpa, di quella marca, di quel colore e misura, è molto molto comodo cercarla on line ed acquistarla risparmiando…benzina, parcheggio e le mie scarpe…per accompagnarla in tanti negozi di scarpe dove spesso non trovo … quel colore, quella marca e quella misura. Piove! Non mi bagno. Fa freddo … sto al caldo! Posso acquistare anche cose per le quali potrei provare pudore o vergogna ad acquistarle in un negozio (ognuno metta le sue!) e ciò che acquisto mi arriva fin sulla porta di casa, ben impacchettato! (ho visto lavatrici e frigoriferi salire gli androni di molti palazzi…ed anche se non salivano da sole… chi le aveva acquistate ne era molto soddisfatto);

  • il tempo è denaro … (anche questa non è mia…) ma è innegabile se letta in sequenza al punto precedente, che gli acquisti on line possano far risparmiare molto tempo! A questo punto devo segnalare ai più distratti che in occasione dello scorso Natale, una città americana ha potuto sperimentare la consegna di quanto acquistato on line … entro un’ora … si avete letto bene fai l’acquisto ed entro 60 minuti ti arriva la consegna… “amazing”! (sorprendente) così non scrivo quale era il colosso che l’ha sperimentata, ma ve lo suggerisco …;
  • risparmio … è altrettanto innegabile che l’eliminazione di alcuni intermediari riverberi sul prezzo, tant’è che sono ormai rari i casi in cui lo stesso prodotto costa più caro on line che al mercato sotto casa.
  • ti fa sentire meglio…ti senti meglio, perché ti rendi conto che con un click puoi avere ciò che vuoi, quando poi ti arriva a casa in breve tempo ed è proprio quello che cercavi da tempo… non resisti ad un altro acquisto. (Conosce persone colpite ormai compulsivamente da “acquisto on line” non riescono a smettere, tanto da acquistare … ogni genere di “ammennicolo” – penne biro, portachiavi, gadget e tante altre cose inutili, ma la cosa evidentemente li fa star meglio;
  • ci posso …ripensare.. Si, si .. apro la scatola, lo provo, non mi piace! Pensavo meglio, poco male anche agli acquisti on line si applica il “diritto di recesso”, lo rispedisco e faccio un nuovo acquisto.

Già ma come sempre accade anche le cose belle finiscono! Aumentano vertiginosamente gli acquisti on line effettuati, purtroppo al pari dei nuovi metodi di frode che i malintenzionati escogitano per rovinarci lo “shopping on line” , se i rischi dello “street shopping” si sostanziano nella possibilità di essere scippati del portafoglio o dell’acquisto appena effettuato, lo scenario “on line” è del tutto diverso e il fatto di trovarci fisicamente all’interno delle mura di casa, non deve farci abbassare la guardia! Allora ho pensato di darvi alcuni consigli (tecnici e non) che non vi permetteranno di essere “immuni” dai pericoli degli acquisti on line, ma di certo vi “allerteranno” quando vi ritroverete ad effettuare il vostro prossimo acquisto in rete.

  1. Accertate… la maggior parte di chi mi legge fa accertamenti dalla mattina alla sera, ma qui intendo qualcosina di più tecnico… Si, accertate prima di effettuare acquisiti on line che la vostra dotazione software ed intendo il browser, l’antivirus, antimalware, antispyware etc etc , anti.. anti… siano aggiornati! Le case che producono software fanno sforzi enormi per risolvere le “falle” che di giorno in giorno vengono scoperte dai vari hacker; pertanto un browser ed un antivirus aggiornati assicurano all’utente medio acquisti on line “sufficientemente” sicuri.   Per arrivare al “distinto” o “buono” (non ho mai capito quale viene prima nell’ordine e perché), bisogna però, essere un po’ più tecnici… ed ora divento: impopolare e pesante per l’Utonto medio (non è un errore ma è la definizione di utente tonto… non è mia ma di un amico, Tony! Ciao Tony!) ; e… “finalmente dice cose intelligenti!” per i “Super user” della rete… (raga è difficile stare in mezzo … ve lo assicuro… ma ce la metto tutta!) . Un po’ più tecnici… ecco il consiglio! Non usare il vostro solito sistema operativo, non usare il vostro hard disk di casa (pieno di dati personali) , ma usare una “distro-linux” Live che vi permette di navigare e fare qualsiasi altra cosa (acquisti on line compresi) in totale sicurezza! Esistono diverse distro-live Linux adattate ad esempio per accedere ai propri conti correnti in tutta sicurezza (http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1501&Itemid=33 o per navigare in modo del tutto anonimo https://tails.boum.org/. Visitate i due link e capirete cosa intendevo e lì trovate spiegato anche come si usano e perchè!
  2. Verificate … dai ci sta la ripetizione… “chi mi legge fa verifiche dalla mattina alla sera”, ma qui intendo altro! Controllare, verificare l’affidabilità del sito sul quale state acquistando. Gli strumenti li lascio a ciascuno c‘è chi predilige i forum, chi fa ricerche su Google e legge solo i giudizi negativi, chi chiede all’amico se c’è da fidarsi o meno. “Sottoconsiglio” (si può usare… mah.. io comunque ve lo do) attenzione …nel forum ci scrive anche il proprietario del sito che state “verificando” ed elogia alla nausea il suo prodotto; attenzione alle recensioni se sono tutte positive … diffidate… la “ragione sta nel mezzo”, le recensioni negative ci stanno anche su “Amazon” ma vanno considerate ( non è una recensione negativa … scrivere che il fattorino non era sorridente quando vi ha consegnato il pacco) . Altro modo per verificare l’affidabilità del sito è controllare se lo stesso “lavora” su una connessione criptata (HTTPS) per capirci non è un marchio di affidabilità ma è già qualcosa (non è necessario alcun che per verificare se la connessione è https basta guardare l’indirizzo della pagina web nella barra degli indirizzi del browser se è preceduta da https è criptata se è preceduta da http… cambiate sito. Io tuttavia consiglio il “passaparola” chiedete un po’ in giro tra gli amici come è andata se è andata bene provate anche voi se è andata male e siete masochisti provate anche voi. Alcuni consigliano di verificare se il sito di vostro interesse reca il logo di alcune aziende che si occupano di sicurezza informatica… ma dopo aver visto come hanno “clonato” vari siti .. anche istituzionali… non mi fiderei ciecamente del logo.
  3. Valutate … valutate attentamente le offerte, le condizioni di vendita e le modalità di pagamento. Quanto alle offerte, siete ormai grandicelli e sapete che nessuno regala niente. Diffidate di offerte troppo allettanti ed incredibili per l’Utonto medio. Attenzione alle condizioni, verificate che vi sia la possibilità di individuare ed identificare facilmente l’operatore commerciale (prediligendo quelli nazionali ed europei), che sia prevista con precisione la procedura per esercitare il diritto di recesso e che la stessa non presenti clausole vessatorie, viceversa … diffidate… Sulle modalità di pagamento scriverò un altro articolo, qui basta ricordare che state utilizzando la vostra carta di credito. Orbene il consiglio è quello di usare prepagate o associare la vostra carta a circuiti quali Paypal et simila . Sono stati fatti passi da gigante in materia di sicurezza sugli strumenti di pagamento elettronici, tuttavia il buon senso e un pizzico di diffidenza sono ancora la miglior sicurezza. Meglio ancora affidarsi al pagamento in contrassegno qualora previsto.
  4. Distinguere la minaccia… spero di esprimere lo spunto di riflessione non ingenerando confusione.. voglio dire che le minacce possono essere molte e su diversi piani. Dalla “sola” legata al prodotto.. è scadente non è quello che era fotografato sul sito, non è originale, ho pagato e non ho ricevuto nulla … etc.. a minacce legate alla navigazione e ai sistemi di pagamento o peggio veri e propri furti di identità (anche a quest’ultimo aspetto vorrei dedicare un singolo articolo) ….
  5. Rilassatevi… “Keep calm and shopping” rilassatevi, è il futuro! Vedete le truffe on line o i tentativi di fregarvi le credenziali della vostra carta di credito, come un evoluzione di reati che esistono da sempre. Sono cambiate le modalità di certo, ma non tanto gli obbiettivi e le vittime. Non fatene una tragedia, potrebbe capitare anche a voi di avere una brutta sorpresa sull’estratto conto della carta di credito per un acquisto on line mai fatto. Non a caso ho scritto … “anche a voi”… perché a me pochi anni fa capitò eccome, non me ne vergogno ne feci esperienza e tutt’oggi compro molto on line, con molta attenzione, con una prepagata su due o tre siti affidabili … e sono felice!  Per l’anche a voi non me ne vogliate ma nella sicurezza informatica soprattutto in quella riguardante le aziende, si dice, che le aziende si dividono in due categorie … quelle che hanno subito attacchi informatici e quelle che non sanno di averli subiti… (anche questa non è mia) … Pertanto, concludendo… Keep Calm and Shopping on Line!

 

* Pier Luca Toselli delegato Cobar Emilia Romagna XI mandato.