Croce Rossa, passo indietro del ministero della Difesa. Ritirato emendamento su spostamento corpi ausiliari. Il Fatto Quotidiano.it

Croce Rossa, passo indietro del ministero della Difesa. Ritirato emendamento su spostamento corpi ausiliari.

Il Fatto Quotidiano.it

di Andrea Tundo | 21 maggio 2017

Lo scorso 12 maggio, il Consiglio dei ministri aveva approvato un emendamento “salvo intese” proposto dalla Difesa che di fatto, aveva spiegato la Croce Rossa, spostava 5.000 Crocerossine e 3.500 volontari del Corpo militare sotto il controllo ‘di fatto’ del ministero.

Il ministero della Difesa fa un passo indietro e ritira l’emendamento al decreto sul Terzo settore che metteva il cappello di via Venti Settembre sui Corpi ausiliari della Croce Rossa Italiana. A comunicarlo è stato il presidente dell’organizzazione umanitaria, Francesco Rocca, che assieme al Consiglio direttivo nazionale aveva contestato la novità.

Parlando di “grande felicità e soddisfazione”, il numero uno della Cri ringrazia “tutti quelli che si sono mobilitati, per la sensibilità dimostrata” e anche “il ministro Pinotti per aver considerato la sua posizione”.

Lo scorso 12 maggio, il Consiglio dei ministri aveva approvato un emendamento “salvo intese” proposto dalla Difesa che di fatto, aveva spiegato la Croce Rossa, spostava 5.000 Crocerossine e 3.500 volontari del Corpo militare sotto il controllo ‘di fatto’ del ministero.

Un atto che Rocca aveva bollato come un “grave attacco all’indipendenza e all’unità” della società di soccorso e assistenza, poiché le convenzioni di Ginevra – firmate anche dall’Italia – danno autonomia totale alla Cri e i suoi Corpi ausiliari, quando operano in scenari di guerra al seguito dell’esercito, devono sempre avere il placet della stessa Croce Rossa che è la sola ed esclusiva titolare dei rapporti con le Forze Armate per l’esercizio delle funzioni ausiliarie.

La ‘rivoluzione’ cercata dal ministero della Difesa era stata criticata anche dal capo dell’Ufficio legislativo del dicastero della Salute, Maurizio Borgo. Come svelato da ilfattoquotidiano.it, il giorno prima dell’approvazione Borgo aveva inviato………………..per continuare a leggere l’articolo clicca http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/05/21/croce-rossa-passo-indietro-del-ministero-della-difesa-ritirato-emendamento-su-spostamento-corpi-ausiliari/3601733/