Una Tantum Fondo Assistenza dei Finanzieri

Come avevamo già anticipato le settimane scorse con un nostro articolo, il CDA del Fondo Assistenza dei Finanzieri, nella riunione odierna ha approvato, tra l’altro, l’erogazione della misura assistenziale denominata “una tantum” per tutto il personale in servizio, anche per un solo giorno, nell’anno 2014.

Si precisa che l’Autorità di Governo per tale iniziativa,  con Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, aveva stanziato ed assegnato, nel 2015, al Fondo di Assistenza per i Finanzieri, la somma di euro 14.121.826,94.

Ad ogni avente titolo potrà essere riconosciuto il rimborso fino ad un importo massimo di euro 239,38 per spese complessivamente sostenute personalmente dall’appartenente al Corpo e/o a favore del coniuge non legalmente separato, del convivente e dei figli anche se non conviventi, nel periodo di operatività dell’iniziativa (01 gennaio 2017 – 31 Dicembre 2017).

L’importo dell’iniziativa assistenziale sarà uguale sia per il più giovane dei Finanzieri sia per il più anziano dei Generali.

Le spese dovranno risultare da idoneo documento fiscale, ovvero da altra documentazione , anche non fiscale,  (es. ricevuta rilasciata da ASD, scontrini non fiscali rilasciati dalla grande distribuzione, attestazioni di acquisto) che rechi la descrizione  del bene acquistato o della prestazione di servizio ricevuta, del prezzo pagato e dei dati identificativi dell’acquirente.

Dall’intervento assistenziale, così come avvenuto nel passato, sono momentaneamente esclusi coloro che si trovino in particolari condizioni (provvedimenti penali o disciplinari di stato, giudizi della documentazione caratteristica che riportano un rendimento “inferiore alla media” o “insufficiente”).

A coloro che si trovano in alcune delle suddette condizioni, è tuttavia consentita la presentazione della domanda per la liquidazione del premio che potrà avvenire esclusivamente al momento della definizione,  con esito favorevole, della propria posizione.

A breve verrà emanata la circolare esplicativa da parte del Fondo Assistenza per i Finanzieri, che disciplinerà nei dettagli i vari aspetti dell’iniziativa assistenziale e fisserà i termini di scadenza entro i quali dovrà essere presentata l’istanza.

Eliseo Taverna e Daniele Tisci

Delegati Co.Ce.R. GdF

Sulla stessa tematica leggi anche:

Una tantum per i finanzieri: un gran risultato ma a distanza di otto anni permangono ancora forti disparità con le Agenzie Fiscali. Di Eliseo Taverna;

Crisi economica e blocco stipendiale impongono che ciascuno amministri le esigue risorse economiche disponibili secondo le proprie esigenze. Scelte di utilità(?) collettiva snaturano il senso intimo del premio. di Giovanni Barrale*;

I Finanzieri non vogliono un utilizzo diverso del premio antievasione erogato del FAF.

Lascia un commento