T.A.R. Emilia Romagna. Assegnazione temporanea – tutela maternità e paternità. Illegittimo il diniego insufficientemente motivato.

Nuova pronuncia del Tribunale Amministrativo per l’Emilia Romagna sul disposto dell’art.42-bis comma 1, del D.Lgs. 151/2011. L’Organi giurisdizionale, con sentenza n.00204/2018 del 19 luglio 2018, ha infatti accolto il ricorso proposto da un appartenente alla Guardia di Finanza avverso il diniego opposto dall’Amministrazione ad una istanza di assegnazione temporanea ad altra sede, ai sensi dell’art. 42-bis comma 1, del D.Lgs.151/2011, “ostandovi eccezionali esigenze di servizio” legate alla natura dell’incarico assegnato e alle carenze organiche della sede.

L’organo di giustizia amministrativa ha quindi confermato la posizione già assunta in materia con sentenza n. 00665/2017 del 03 ottobre 2017, laddove aveva evidenziato in particolare che per negare il trasferimento “l’amministrazione deve opporre una reale difficoltà conseguente allo spostamento dell’istante e non segnalare quei disagi o inconvenienti che sono sempre conseguenti al trasferimento di un’unità da un reparto che così aumenta di un’unità la scopertura dell’organico”.

Nel caso in esame, il T.A.R. Emilia Romagna ha evidenziato in particolare che:

  • l’Amministrazione aveva motivato l’impossibilità di accogliere l’istanza della ricorrente, …, affermando che la situazione organica non consentiva la distrazione di personale dal Comando …”;
  • “in particolare veniva affermato che la ricorrente “è in forza presso un’articolazione impegnata nello svolgimento di molteplici e delicati incarichi istituzionali, circostanza per cui l’eventuale movimento del militare comporterebbe la sostituzione con altra risorsa da distrarre ai reparti operativi alla sede parmense” e che il reparto di appartenenza della medesima, “è deputato allo svolgimento delle funzioni di direzione, controllo e coordinamento su tutte le articolazioni territorialmente dipendenti” e “lamenta una carenza di effettivi nel ruolo di riferimento, confermata anche a livello provinciale e regionale”;
  • “in corso di giudizio è, tuttavia, emerso, che tale posizione non trova conferma nel parere espresso dal Comandante Provinciale …”;
  • “le conclusioni del Comandante Provinciale si pongono, pertanto, in palese contraddizione con il suesposto articolato motivazionale dell’impugnato diniego”;

  • “il parere in commento non vincola la determinazione del Comando Generale, titolare del potere di decisione in materia che ben potrebbe, sulla base di proprie valutazioni, ritenere la prevalenza delle esigenze di servizio sugli interessi della dipendente. Tuttavia il diverso avviso del Comandante Provinciale, in quanto Autorità responsabile del Reparto che, in ragione dell’assegnazione della ricorrente avrebbe subito il suesposto pregiudizio, non poteva essere ignorato, gravando sull’Amministrazione l’onere di specificare le ragioni per le quali poteva essere superato”.

L’Organo giurisdizionale ha quindi ritenuto “l’insufficienza del supporto motivazionale dell’impugnata determinazione”, accogliendo il ricorso compensando in parte le spese di lite e ponendole a carico dell’Amministrazione nella misura di 1.000 euro. 

Articoli correlati sul sito:

http://www.sicurezzacgs.it/assegnazione-temporanea-tutela-maternita-paternita-ancora-giurisprudenza-altalenante/

http://www.sicurezzacgs.it/t-r-lazio-sezione-ii-ter-sentenza-n-004192017-assegnazione-temporanea-tutela-maternita-paternita-mere-difficolta-organizzative-amministrazione-dovute-carenza-organ/

http://www.sicurezzacgs.it/consiglio-sezione-iii-sentenza-n-13172016-la-disciplina-cui-allart-42-bis-del-d-lgs-n-1512001-assegnazione-temporanea-tutela-sostegno-maternita-pa/

http://www.sicurezzacgs.it/consiglio-di-stato-sezione-vi-sentenza-n-24262015-assegnazione-temporanea-dei-lavoratori-dipendenti-alle-amministrazioni-pubbliche-per-la-tutela-ed-il-sostegno-della-maternita-e/

http://www.sicurezzacgs.it/guardia-finanza-tar-torino-dissenso-trasferimento-essere-validamente-motivato-by-posted-demetrio-demartis/#sthash.gW075ZVh.dpbs

Lascia un commento