NOVITA’ I.N.P.S. – Prescrizione contributi pensionistici. I chiarimenti dell’Istituto.

Riportiamo la replica dell’I.N.P.S. alla notizia, apparsa lo scorso 10 agosto sul sito “QuiFinanza”, dal titolo “Pensioni: contributi in prescrizione dal 31 dicembre 2018”, in merito alla prescrizione dei contributi dei dipendenti iscritti alle gestioni pubbliche, confluite nell’INPS.

L’Istituto ha, in sintesi, inteso chiarire che:

  • la posizione assicurativa potrà essere sistemata anche dopo il 1° gennaio 2019;
  • il 31 dicembre non deve essere considerato come la data ultima entro cui l’iscritto/dipendente pubblico può chiedere la variazione della propria posizione assicurativa;
  • i lavoratori pubblici possono, anche successivamente al 31 dicembre 2018, presentare richiesta di variazione della posizione assicurativa;
  • ciò che cambia sono gli effetti che scaturiscono a carico dei datori di lavoro pubblici, che nel caso in cui venga accertata la prescrizione dei contributi, saranno chiamati a versare l’importo della rendita vitalizia.

Vai alla notizia.

Vedi anche: http://www.sicurezzacgs.it/17015-2/

 

Lascia un commento