Quotidiano.net: Leva obbligatoria, il no della Difesa a Salvini. “Solo un’idea romantica”

Quotidiano.net: Leva obbligatoria, il no della Difesa a Salvini. “Solo un’idea romantica”

Il vicepremier leghista torna sulla sua vecchia proposta, già bocciata dalla ministra Trenta: “I soldati oggi sono dei professionisti”

Roma, 12 agosto 2018 – Quello di tornare alla naja è un vecchio pallino di Matteo Salvini. Che difatti anche ieri, oltre a proporre un premio per la capotreno delle frasi choc anti-rom, confermare lo smantellamento dell’odiata legge Fornero e tenere il punto sulla questione vaccini, ha rivelato che sta lavorando alla reintroduzione della leva e del servizio civile.

Il vicepremier leghista aveva caldeggiato il provvedimento anche qualche giorno dopo la strage di Macerata, spiegando che “la leva educa a un ‌uso responsabile ‌consapevole ‌dell’arma come in Svizzera”. 

Ma la proposta lascia tiepidi gli alleati di governo e i ministri competenti. “Il ministro Trenta si è già espressa sul tema nei giorni scorsi: è una idea romanticama i nostri militari sono e debbono essere dei professionisti e su questo aspetto è d’accordo anche Salvini”, si apprende dafonti della Difesa.

Non più tardi di tre giorni fa Elisabetta Trenta aveva chiuso (definitivamente) la porta all’idea della ‘naja’ per tutti i giovani. “È un’idea molto romantica, che piace a tante persone, se ne parla sempre molto bene, ma credo che non sia al passo con i tempi – ha detto il ministro della Difesa al Tg5 – I soldati oggi sono dei professionisti e non abbiamo più le truppe che vengono dalle Alpi”, dunque “non c’è più bisogno di tanti soldati tutti insieme”. E anche Salvini, in quell’occasione, aveva specificato: “E’ una posizione personale, che non impegna il governo”.

L’obbligatorietà della leva fu cancellata nel 2004, ai tempi del secondo governo Berlusconi, di cui la Lega di Bossi era parte integrante.

Fonte: https://www.quotidiano.net/politica/leva-obbligatoria-1.4085704

Lascia un commento