Interrogazione parlamentare in materia di accesso agli atti amministrativi da parte del personale delle forze armate

ATTO CAMERA

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/14509

Dati di presentazione dell’atto
Legislatura: 17
Seduta di annuncio: 692 del 14/10/2016
Firmatari
Primo firmatario: RIZZO GIANLUCA
Gruppo: MOVIMENTO 5 STELLE
Data firma: 13/10/2016
Destinatari
Ministero destinatario:
  • MINISTERO DELLA DIFESA
Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DELLA DIFESA delegato in data 13/10/2016
Stato iter:

IN CORSO

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-14509

presentato da

RIZZO Gianluca

testo di

Venerdì 14 ottobre 2016, seduta n. 692

  RIZZO. — Al Ministro della difesa . — Per sapere – premesso che:
sembrano numerosi, a quanto risulta all’interrogante, i casi di appartenenti alle forze armate che richiedono di accedere agli atti ai sensi della legge n. 241 del 1990 per scopi difensivi, al fine di tutelare le proprie ragioni in una causa e che sono costretti a ricorrere per vie legali tramite la giustizia amministrativa per poter accedere;
sono diverse le sentenze dei giudici che accolgono i ricorsi degli interessati, semplicemente affermando che si tratta di un tipo di accesso, appunto difensivo, che prevale su altri interessi;
in altri termini l’amministrazione militare, di fronte a una richiesta di questo tipo, non deve fare altro che mettere a disposizione documenti di immediata disponibilità, senza la necessità di elaborarli; inoltre non vi è alcun pericolo che attraverso i dati e documenti richiesti si verifichi un indiretto controllo sulla specifica attività della macchina amministrativa;
è evidente che tale atteggiamento dell’amministrazioni arreca esborsi economici ai ricorrenti per una mera interpretazione della normativa vigente in materia di accesso agli atti –:
se il Ministro intenda assumere iniziative, se del caso diramando una opportuna circolare, in grado di chiarire definitivamente i modi e i tempi per assicurare l’accesso agli atti del proprio personale dipendente che ne faccia legittima richiesta. (4-14509)