Firenze, carabinieri accusati di stupro: per il gip non fu macchinazione delle due studentesse americane. Il Tempo.it

VIOLENZA DOPO IL PUB

Firenze, carabinieri accusati di stupro: per il gip non fu macchinazione delle due studentesse americane. Il Tempo.it

30 Settembre 2016

Da parte delle due studentesse statunitensi che la notte tra il 6 e il 7 settembre scorsi, a Firenze, hanno denunciato di essere state violentate da due carabinieri in servizio non vi fu alcuna «macchinazione» ed è «estremamente verosimile l’ipotesi che i rapporti sessuali siano stati consumati contro la volontà o comunque senza un consapevole e percepibile consenso delle due ragazze». Lo scrive il gip del tribunale di Firenze, Mario Profeta, nell’ordinanza con cui ha rigettato la prima richiesta di incidente probatorio avanzata dalla Procura per ascoltare le due ragazze americane e ha rigettato la richiesta del pm Ornella Galeotti di interdizione per un anno nei confronti dei due carabinieri accusati, ritenendo sufficiente la sospensione dal servizio disposta dall’Arma perché «il clamore internazionale della vicenda non rende plausibile l’ipotesi di un rientro in servizio dei due indagati». Il provvedimento non è più segreto perché gli atti di indagine sono stati depositati e portati a conoscenza degli avvocati difensori e delle parti offese. Pur rigettando le due richieste della procura, il gip ritiene che gli indizi a carico dei due militari siano «gravissimi».

Continua…………per leggere l’articolo integrale clicca http://www.iltempo.it/cronache/2017/09/30/news/firenze-carabinieri-accusati-di-stupro-per-il-gip-non-fu-macchinazione-delle-due-studentesse-americane-1035587/

Lascia un commento