Consiglio di Stato. Diritto indennità di trasferimento. Requisito della località isolata.

Il Consiglio di Stato – Sezione VI – con le sentenze n. 5056/2018 e n. 5042/2018 del 24 agosto 2018 ha respinto gli appelli proposti dal Comando Generale della Guardia di Finanza avverso due sentenze del T.A.R. della Sardegna dell’8 giugno 2012 (n. 600/2018 e n. 601/2018), con la quali erano stati accolti due ricorsi per il riconoscimento del diritto all’indennità di trasferimento d’autorità.

L’adìto T.A.R. aveva accolto entrambi i ricorsi, rilevando che nei casi di trasferimento d’autorità la distanza deve misurarsi tra le sedi di servizio “…atteso che la legge (art. 3 L. n. 100 del 1987) reca come riferimento la “sede di servizio” e quella “di destinazione”, che è requisito relativo alla distanza che si aggiunge al fatto che il trasferimento deve intervenire, come è nel caso, fra differenti Comuni. In tal senso depone anche recente giurisprudenza (Cons. Stato, Sez. IV, 08.03.2012, n. 1338)”.

Confermando le impugnate sentenze di primo grado, il Consiglio di Stato ha sostenuto che “si può prescindere dalla questione se la distanza debba misurarsi tra le “case comunali” (…), allorché ricorra la fattispecie eccettuativa della località isolata, in relazione al quale “…l’elemento della distanza recede in presenza di una decisa separazione con il nucleo abitato”, in riferimento al quale “…rileva ai fini del riconoscimento dell’indennità per distanze inferiori ai 10 km…l’isolamento della caserma dal contesto delle zone urbanizzate” (così Sez. IV, 2 luglio 2012, n. 3868 e 24 aprile 2012, n. 2426; la stessa sentenza n. 2937/2013 faceva salva la fattispecie della località isolata”.

Il Consigli di Stato ha quindi ribadito che la circostanza che la sede ad quem è collocata in località isolata configura il diritto al riconoscimento dell’indennità di trasferimento.

Il massimo organo giurisdizionale ha quindi respinto gli appelli proposti dalla Guardia di Finanza, confermando le sentenze di primo grado e condannando l’Amministrazione al pagamento delle spese di giudizio.

Articoli correlati sul sito:

http://www.sicurezzacgs.it/consiglio-sezione-vi-sentenza-n-51292016-indennita-trasferimento-requisito-della-distanza-superiore-10-km-fra-la-sede-originaria-quella-destinazione/

http://www.sicurezzacgs.it/consiglio-di-stato-sezione-vi-sentenza-n-62602014-indennita-di-trasferimento-nella-verifica-del-requisito-della-distanza-superiore-10-km-fra-la-sede-originaria-e-quella-di-de/

Lascia un commento